You are here: Home Home Servizi Deposito volontario

Il deposito legale

AlmaDL, su richiesta degli autori e dei direttori di riviste o di collane, effettua il deposito volontario presso la Biblioteca Centrale Nazionale di Firenze delle opere originali pubblicate attraverso AlmaDL.

Il deposito su base volontaria è promosso dal MBAC secondo l'art. 37 del DPR 3 maggio 2006, n. 252 "Regolamento recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico"(GU n. 191 del 18-8-2006). Il Regolamento sancisce l'entrata in vigore della nuova norma sul deposito legale, la legge 15 aprile 2004, n. 106 "Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico" che amplia l’obbligo del deposito anche ai documenti in formato elettronico e diffusi tramite Internet. Con molto anticipo sulla pubblicazione del regolamento, AlmaDL ha stipulato a marzo 2004 un primo accordo con la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (BNFC), per effettuare il deposito volontario delle pubblicazioni scientifiche e didattiche elettroniche multimediali edite dalla biblioteca digitale dell'Università.

L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna ha stipulato l'11/09/2012 una convenzione con le Biblioteche Nazionali Centrali di Roma e di Firenze per il deposito sperimentale delle riviste scientifiche edite da strutture di ricerca dell'Ateneo mediante i sistemi gestiti da AlmaDL.

L'accordo intende avviare un’ effettiva sperimentazione del deposito legale su base volontaria dei documenti diffusi tramite rete informatica, tale da costituire ad un tempo:

a) un modello organizzativo-funzionale, replicabile su scala più ampia, coerente con l’obiettivo della realizzazione dell’archivio nazionale  e regionale della produzione editoriale, previsto dall’art. 1 comma 2 della L. 106/2004;

b) un modello di servizio che contemperi  la tutela degli interessi dei  titolari dei diritti e degli interessi degli utenti all’accesso ai documenti, nel rispetto  della normativa sul diritto d’autore e di quella sul deposito legale dei documenti;

c) un sistema tale da assicurare la conservazione permanente dei documenti digitali e  garantire la loro autenticità.

Il testo della convenzione è consultabile sul sito ufficiale del servizio depositolegale.it.

L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna risulta tra gli editori che hanno aderito alla sperimentazione: vai all'elenco

 

Gli autori e i responsabili di collana che desiderino procedere al deposito volontario delle proprie opere digitali originali depositate in AMS Acta devono semplicemente spuntare l'opzione durante la procedura on-line di deposito. Un messaggio e-mail confermerà l'avvenuto deposito.

Per i direttori di riviste scientifiche pubblicate attraverso il sito di AlmaDL è sufficiente sottoscrivere le condizioni di adesione al servizio.